Elezione NUOVO PRESIDENTE e CONSIGLIO DIRETTIVO 2019-22

Ultimo aggiornamento:

Carissimi,
con l’assemblea tenutasi il 12 aprile a Firenze è stato nominato il nuovo consiglio direttivo dell’associazione. L’8 maggio, alla prima riunione del nuovo direttivo, sono state infine formalizzate le nomine:
Abbiamo un nuovo presidente, Monica Sgherri, alla quale vanno i nostri più fervidi auguri affinchè l’associazione, sotto la sua guida, possa conseguire nuovi importanti traguardi. Prendo quindi congedo da presidente, ma non dall’associazione, alla quale mi sono dedicato con impegno e determinazione, grazie a tutti!
Paolo Cantini

DI SEGUITO l’EDITORIALE del NUOVO PRESIDENTE:

Care amiche/amici
È con grande emozione e preoccupazione che ho accettato di fare il Presidente di A.S.Tos.
In questi anni questo incarico lo ha ricoperto Paolo Cantini che ha fatto un ottimo lavoro, dedicando tempo e passione alla nostra associazione; la sua indisponibilità a ricoprire questa carica ci ha spronato a rinnovarci, ed è toccato a me. Tre anni or sono sono entrata per la prima volta nel direttivo di A.S.Tos, l’ esempio di Paolo mi sarà sicuramente di aiuto. Mi impegnerò a fare il Presidente al meglio e soprattutto per poterlo fare bene avrò bisogno dell’apporto di tutto il direttivo, della esperienza di tutte e tutti.
Le idee sono molte.
L’associazione ha bisogno ancora di crescere, proprio per difendere al meglio le persone con stomia. La libera scelta dei dispositivi, la presenza territoriale diffusa degli ambulatori dedicati con infermieri specializzati sono tutte conquiste che non dobbiamo dare acquisite per sempre, ma al contrario dobbiamo continuare a difendere con altrettanto e maggiore impegno. Le ristrettezze economiche che in genere assillano i bilanci di Regione e Asl, e i tagli dei trasferimenti, l’obbligo di gara per la fornitura degli ausili, e i vincoli che ne discendono, potrebbero compromettere sostanzialmente i diritti acquisiti e non possiamo permettere che questo accada perché ne va della nostra autonomia e qualità di vita.
Potremmo però cercare di conquistare di più, per permettere alla persona con stomia e ai suoi familiari di affrontare al meglio la situazione: dal supporto psicologico prima e dopo l’intervento, a corsi di ginnastica post operatoria per evitare che nel tempo insorga una ernia alla persona stomizzata. Le esperienze realizzate dalle sezioni regionali di associazioni come la nostra, tutte appartenenti alla F.A.I.S onlus, ci potranno aiutare e sollecitare a fare di più e meglio. Per questo penso sia importante quest’inverno programmare incontri periodici con le altre associazioni per mettere a confronto le nostre realtà. Sicuramente lo sviluppo anche del digitale potrà essere la via per mandare informazioni e scambiarci opinioni in maniera capillare. Come dire, sviluppare una rubrica dove quotidianamente si potrà interpellare l’Associazione per informazioni, segnalazioni di disguidi, o richieste di aiuto. Anche lo sviluppo dell’informazione digitale come quella del notiziario potrà aiutarci nel cercare di trovare nuove e ulteriori adesioni all’associazione da parte di persone con stomia e di chi ci lavora o è a contatto con noi. Insomma, le idee sono molte, come tante sono le sfide che ci aspettano.
Il direttivo è stato rinnovato, oltre alla sottoscritta, vediamo riconfermati, vice presidenti Mirella Gambino e Andrea Papi, segretaria, Sara Coccorullo, tesoriere Laura Moroni, consiglieri Paolo Cantini, che continua nel suo impegno nell’associazione e lo ringrazio, Andrea Donati, Alessandra Agostini, Italo Corsale e Silvia Quercioli. Nuovi ingressi nel direttivo Vita Calandrino e Stefano Cappelli e revisore Fulvia Gilleri. Mauro Baldini non si è ricandidato per entrare nel direttivo ma proprio per il contributo che per tanti anni ha dato all’associazione come presidente e sicuramente per l’aiuto che ci potrà dare in qualsiasi momento ne avessimo bisogno e non ultimo per l’indubbio affetto e stima che abbiamo per lui, lo riconfermiamo presidente onorario.
Ringrazio tutte e tutti per il loro impegno e spirito di collaborazione che offrono all’associazione e di cui l’associazione ha indubbiamente bisogno. C’è molto da fare, da difendere e da conquistare. Le idee ci sono e anche la voglia di realizzarle: e ora tutte e tutti al lavoro.
Monica Sgherri