Relazione CONVEGNO ASTOS 8 Novembre 15

Ultimo aggiornamento:

Convegno 1In occasione della 6° edizione della Festa del Medico di Famiglia, all’interno del “Villaggio della Salute”, domenica 8 Novembre 2015, l’Astos ONLUS, Associazione Stomizzati Toscani,  ha tenuto il convegno dal titolo:  Stomizzati … in buona salute.  E’ stata un’occasione irripetibile, che ha visto la partecipazione di tante persone, stomizzati e loro familiari, più stomaterapisti dei vari centri della Toscana, medici, chirurghi, farmacisti, rappresentanti delle istituzioni, la sala era gremita!

Hanno partecipato alla tavola rotonda il dott. Italo Corsale, chirurgo, il dott. Franceschini, primario OSMA di Firenze, la dott.sa Silvia Quercioli, psicologa, la dott.sa Fabiola De Santo di SIFO, Farmacisti Ospedalieri, le dott. se stomaterapiste Sabrina Pensabene di Livorno, Natascia Tonarelli di Pisa, Simona Mancini e Raffaella Tantulli dell’OSMA di Firenze e Raffaella Tecce, stomaterapista dell’ospedale di Cecina, nonché moderatrice. 

In rappresentanza dell’associazione il presidente Paolo Cantini, e i consiglieri Laura Moroni e Andrea Papi, nel duplice ruolo di coordinatori e persone stomizzate, per dare la loro testimonianza .. In rappresentanza delle istituzioni l’Assessore alla Sanità della Toscana, dott.sa Stefania Saccardi, e Luciano Francalacci, della Società della Salute di Firenze.
Attraverso un confronto aperto e costruttivo, arricchito anche dal coinvolgimento diretto del “pubblico”, sono state affrontate a 360° tutte le problematiche di una persona stomizzata, il ruolo degli infermieri stomaterapisti, la qualità di vita, il rapporto specialista-MMG, il supporto psicologico, la vita di relazione, la sessualità, la qualità e tipologia dei dispositivi protesici, senza tralasciare l’informazione su cosa sia una stomia, e cosa significhi vivere da stomizzati, con la testimonianza diretta delle persone, storie di dolore, ma anche di speranza, perché la stomia non è la fine, ma l’inizio di una nuova vita! Si è parlato di libera scelta dei presidi più idonei, assistenza territoriale, normativa regionale, codice esenzione R01, con il quale viene garantita l’assistenza specialistica per la gestione e

Convegno 2

il follow up della stomia, la D.R. 506/08, sul percorso terapeutico assistenziale, la terapia educazionale stomizzati cod. 93.89.6 integrativa al nomenclatore protesico ex D.M. 332/99.  In una fase di grandi cambiamenti e riforme nella sanità toscana, vedi L.R. 28/15, accorpamento delle ASL e riduzione dei costi, l’Astos ribadisce con forza quelle che sono le vere priorità e i bisogni degli stomizzati, il diritto alla salute e alla dignità della persona, valori non negoziabili con logiche di mera convenienza economica. L’appello alle istituzioni e ai rappresentanti della sanità toscana è dunque chiaro: diritti e risparmio non sono due concetti antitetici, i tagli indiscriminati alla spesa possono produrre forse un risparmio immediato, ma spesso e volentieri comportano anche maggiori oneri futuri, sociali e sanitari, perché uno stomizzato ben gestito da infermieri stomaterapisti e specialisti, va incontro a minori complicanze, minori spese e ricadute, e può ritrovare una qualità di vita che porta al pieno recupero e benessere psicofisico, nonché al reinserimento sociale.

Convegno 4

 

Ecco pubblicate le foto ufficiali del Convegno!

Un ringraziamento speciale a Paolo Pagnini, insigne fotografo, nonché amico, autore delle foto.

« 1 di 3 »