STOMADAY, 11/05/18 H. Cisanello (PI)

Carissimi,

quest’anno, in occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE DELL’INFERMIERE, l’AOUP – Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana ha deciso di organizzare un evento che tratti il tema della stomia, e dell’importanza dell’attività fisica per prevenire le complicanze stomali, e per mantenere una buona qualità di vita.

Sarà un incontro da non perdere, rivolto a persone di tutte le età, perché l’importanza di un corretto stile di vita è essenziale per tutti, giovani e meno giovani.

In allegato la LOCANDINA con il PROGRAMMA dell’evento e le FOTO della giornata!

Grazie a tutti.

« 1 di 10 »

Delibera R.T. n. 223/18: Accordo di Collaborazione A.S.TOS – Regione TOSCANA

Stomizzati, un accordo tra Regione e Associazione toscana per migliorare l’assistenza

21 marzo 2018 | 11:03
Scritto da Lucia Zambelli
 

 

FIRENZE – Un accordo tra Regione Toscana e A.S.TOS, Associazione Stomizzati Toscani, per migliorare i percorsi diagnostico-terapeutici dei pazienti stomizzati. Lo hanno siglato stamani nella sede dell’assessorato, via Alderotti, l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi e il presidente dell’associazione Paolo Cantini.

L’A.S.TOS. è presente da anni in Toscana, e si impegna per la tutela e la salvaguardia delle persone stomizzate (circa 7.000 in regione), per dare loro condizioni di vita migliori, difendere gli ambulatori dedicati e la scelta dei dispositivi medici più idonei.

Alla luce dei risultati ottenuti finora, e considerato il percorso sinergico di collaborazione, si è ritenuto di stipulare questo accordo di collaborazione per migliorare il percorso del paziente stomizzato in tutte le fasi della sua condizione.

“La Regione Toscana – ha sottolineato l’assessore Saccardi – ritiene fondamentale l’apporto del volontariato e ricerca la collaborazione con il volontariato e il terzo settore, per mettere a punto politiche di salute sempre più efficaci e diffuse. Grazie a questo accordo, con la collaborazione dell’Associazione  sarà possibile realizzare una serie di azioni finalizzate ad accrescere le conoscenze dei bisogni dei pazienti stomizzati, e migliorare l’assistenza, agevolandoili nel percorso della malattia”.

Regione Toscana e A.S.TOS. si impegnano affinché l’integrazione tra le diverse politiche e servizi diventi prassi e cultura diffusa e permanente.

Cosa prevede l’accordo siglato stamani:

– Ridefinire e aggiornare il PDTA (Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale) per le persone affette da stomia, approvato con Delibera di Giunta regionale n. 506/2008, anche alla luce della recente riorganizzazione del sistema sanitario toscano;
– Aggiornare il vademecum dell’assistenza alla persona portatrice di stomia, con particolare riferimento ai servizi/presidi territoriali ed ospedalieri delle aziende sanitarie toscane;
– Definire la carta di viaggio (travel card) personalizzata della persona portatrice di stomia quale strumento atto a facilitare la mobilità e l’accesso veloce a servizi indispensabili per i bisogni della persona, compreso il kit dei dispositivi medici per la sua autonomia ed igiene;
– Operare nella riabilitazione fisica, psichica e sociale delle persone portatrici di stomia o comunque affette da incontinenza;
– Svolgere ogni iniziativa per dare agli stomizzati le migliori condizioni di vita assicurando ad essi la messa a disposizione di personale esperto, piena assistenza sanitaria e consulenza tesa a facilitare la soluzione dei problemi che investono rapporti con le istituzioni;
– Svolgere opera di sensibilizzazione e di corretta informazione riguardante la complessità dei problemi posti dalla presenza di una stomia presso le istituzioni regionali, provinciali, comunali, servizio sanitario nazionale e organi di informazione pubblici e privati.
– Mantenere i rapporti con Istituzioni e Associazioni comunque interessati alle problematiche dell’Associazione.
– Promuovere iniziative riguardanti la formazione e l’aggiornamento del personale medico e paramedico collaborando con enti e istituzioni disponibili a perseguire le citate finalità.

ALLEGATO:

DELIBERA 223/18

ARTICOLO:

Stomizzati, un accordo tra Regione e Associazione toscana per migliorare l’assistenza

2°Incontro con gli stomizzati di Livorno

Cari amici,

sabato 14 ottobre, h. 16 c/o la Sala Ceccarini dell’ospedale di LIVORNO, si è tenuto il 
secondo incontro organizzato dall’associazione con gli stomizzati livornesi, presenti le stomaterapiste Sabrina Pensabene, Ilaria Pulzonetti e Raffaella Tecce. 

L’Astos è sempre presente per recepire quelle che sono le istanze e i bisogni delle persone stomizzate, per far conoscere “il mondo” della stomia, creare momenti di  socializzazione e confronto, affinché cresca la consapevolezza dei propri diritti, ma anche di quello che possiamo fare, per noi stessi e per gli altri, incoraggiando la partecipazione attiva e il sostegno reciproco.

L’ambulatorio stomie è una risorsa da preservare e tutelare, così come il lavoro e la professionalità degli stomaterapisti: un grazie speciale alle nostre stomaterapiste per il loro encomiabile lavoro, con un impegno e dedizione che va ben oltre la semplice “prestazione specialistica”, ma è prima di tutto attenzione al rapporto umano, fondato sulla fiducia e sul rispetto reciproco.

Grazie a tutti, alla prossima!

Storia della Stomia, dai primi dispositivi ai giorni nostri …

Cari amici,

l’8 APRILE, h. 10.00 c/o l’Hotel Marinetta a Marina di Bibbona, l’Astos vi invita a partecipare all’incontro, sponsorizzato da Convatec, che vedrà la partecipazione di Maria Dolores D’Elia, stomaterapista di Bologna e consigliere FAIS, la Federazione delle Associazioni Incontinenti e Stomizzati, alla quale anche l’Astos onlus fa riferimento.

Convatec_Astos Invito 8 AprileSarà presente Raffaella Tecce, stomaterapista di Cecina, che darà il benvenuto ai partecipanti e introdurrà gli argomenti del dibattito.
Maria Dolores ci presenterà una interessantissima e originale “storia della stomia“, dai primi dispositivi/sistemi di raccolta fino ai giorni nostri. Questo a riprova di quanto l’innovazione tecnica abbia compiuto passi da gigante, a beneficio di una migliore qualità di vita per tutti noi stomizzati.
Seguirà la presentazione del Great Comebacks di Convatec, il concorso che ogni anno premia le storie più belle di “ritorno alla vita” dopo l’esperienza della malattia e della stomia.
In allegato la locandina del programma.

Al termine, pranzo a BUFFET!
A quanti volessero partecipare, anche con un accompagnatore (marito/moglie/compagno/a o persona caregiver) siete pregati di darci conferma scrivendo alla mail dell’associazione, o chiamando il n. 338.7664951.

La nutrizione nel paziente portatore di stomia.

Cari amici,

Il giorno 11 Marzo h. 16.00 c/o l’Hotel Tornese, Viale Galiano 36 a Marina di Cecina
si terrà il primo incontro sul tema della nutrizione, sponsorizzato dalla Locandina OPM 11 marzo - CecinaB. Braun.

Per l’occasione sarà presente una nutrizionista che ci darà utili consigli e risponderà a tutte le nostre domande relative all’alimentazione per persone con stomia.

In allegato la locandina con il programma dell’evento.

Al termine ovviamente apericena e ricco buffet!

Per confermare la partecipazione, potete mandare una mail di conferma o chiamare il numero 338.7664951.

Tutte le foto sul sito del gruppo di Cecina:

Incontro con gli stomizzati di Livorno

Sabato 24 settembre, c/o la sala Ceccarini si è tenuto un incontro con gli stomizzati che fanno riferimento all’ambulatorio di stomaterapia dell’ospedale di Livorno.

L’Astos ringrazia gli stomaterapisti, Silvano Lenzi, Sabrina Pensabene e Ilaria Pulzonetti, nonchè gli stomaterapisti di Cecina, Raffaella Tecce e Mary Peruzzo, che hanno preparato questo incontro, reso tanto più necessario a seguito delle molte criticità segnalate dai pazienti, soprattutto con riferimento ai ritardi e disservizi nella distribuzione dei prodotti.

L’associazione si impegnerà per dare delle risposte e trovare soluzioni ai problemi riscontrati. E’ importante creare un maggior coinvolgimento, nonchè la consapevolezza di poter contare su un’associazione per dar voce ai propri diritti!

Alla pagina FOTO ALBUM le immagini della giornata ..
Alla prossima!

Forum della Sostenibilità e Opportunità nel settore della Salute

Il 23-24 settembre 2016 presso la Stazione Leopolda, Viale Fratelli Rosselli a Firenze, si è tenuto il Forum della Sostenibilità e Opportunità del Settore della Salute.

forum-leopolda

TAVOLO DI LAVORO SUL TERZO SETTORE
I NUOVI LEA E IL NOMENCLATORE TARIFFARIO
Le novità, le possibili criticità, i tempi di attuazione e sostenibilità della Regione Toscana

L’A.S.TOS non poteva mancare, ma insieme a noi anche tante altre associazioni, celiaci, diabetici, paraplegici, sordi, malformazioni ano-rettali. Come sempre, l’unione fa la forza, e questa volta i nostri sforzi hanno centrato l’obiettivo!
La nostra vice presidente, Mirella Gambino, è riuscita a farsi portavoce delle legittime istanze delle associazioni partecipanti! Questi gli argomenti della sua esposizione:

  • Il rispetto e la verifica dell’attuazione delle delibere regionali
  • Il rispetto delle esigenze dei portatori di disabilità, che non si possono tutelare con gare al ribasso, ma tramite accordi quadro che permettano la scelta e personalizzazione dei dispositivi per un giusto reintegro nella società, salvaguardando la dignità della persona.

Un ringraziamento speciale alla dott.sa Francesca Falciani, moderatrice del tavolo di lavoro,   che ha riportato nel forum finale, con estrema professionalità e sensibilità, ciò che è scaturito dal confronto delle Associazioni.

Incontro in Regione Toscana, 1/07/16

Cari amici,

Venerdì 1 luglio c/o gli uffici di Via Alderotti a Firenze, una delegazione dell’Astos ONLUS ha incontrato la dott.sa MONICA PIOVI, direttore dei diritti di cittadinanza e coesione sociale, e il dott. CORONA, responsabile della protesica, allo scopo di discutere i problemi e le criticità conseguenti al nuovo assetto della sanità regionale, con la riorganizzazione e l’accorpamento delle 12 aziende sanitarie in 3 macro ASL di area vasta.

IMG_0121_STra gli argomenti oggetto della discussione, è stata ribadita la necessità ormai improrogabile di uniformare il sistema di forniture dei dispositivi per stomia, attualmente molto disomogeneo, tra distribuzione indiretta, diretta e per conto, per garantire minori tempi di attesa e maggiore disponibilità dei prodotti.
Verranno inoltre pubblicati tutti i riferimenti dei vari centri stomizzati della Toscana, opportunamente aggiornati e già presenti sul nostro sito, alla voce “AMBULATORI”, rendendoli disponibili anche sui siti istituzionali di Regione Toscana.
In accordo alla delibera 506/08 sul percorso terapeutico-assistenziale del paziente stomizzato, si prevede inoltre la ricostituzione di una commissione di controllo che possa valutare e monitorare la situazione dei centri stomia in Toscana.
E’ stata infine discussa l’attuazione della recente determina ESTAR n. 464/16 relativa all’integrazione e codifica dei nuovi prodotti a listino.

Un caro saluto a tutti,

Buone Vacanze!

Astos e Astopo, incontro 15/05/16 a Prato

Domenica 15 Maggio, alle h 18, c/o l’Officina Giovani a Prato, l’ ASTOS Toscana incontra i rappresentanti dell’associazione stomizzati pratese A.STO.PO, nell’ambito dell’open day, in collaborazione con Cesvot, USL e Comune,  dal titolo: “Oncologia, esperienze di vita”.

IMG_0084S

Si ringraziano la presidente Marina, i coordinatori Paola, Katia e tutti gli amici di Prato, per averci invitato a questo evento, nell’ottica di una futura collaborazione tra le nostre associazioni, per il bene comune delle persone stomizzate.

Incontro c/o OSMA Ponte a Niccheri

Martedì 26 APRILE, alle h. 10, presso l’ospedale S. Maria Annunziata di Ponte a Niccheri (FIRENZE) si è tenuto un incontro rivolto a tutte le persone portatrici di stomia intestinale permanente, sulle tematiche dell’alimentazione e della vita di relazione.

Con la partecipazione della dott.sa Manuela Romano, nutrizionista, e della dott.sa Elisabetta Surrenti, psicologa, in collaborazione con il dipartimento di psico oncologia e l’ambulatorio stomizzati. 
L’Astos ringrazia gli organizzatori, le infermiere stomaterapiste, Raffaella Tantulli e Simona Mancini, nonché tutti i partecipanti, e vi dà appuntamento ai prossimi incontri ..

Prato: l’ambulatorio stomizzati trasloca al Santo Stefano

L’A.S.TOS. in Regione incontra i vertici della Sanità Toscana.

Via AlderottiLunedì 17 marzo, negli uffici della Regione Toscana, in Via Taddeo Alderotti a Firenze, l’A.S.TOS., rappresentata da  Mirella Gambino, Andrea Papi e Paolo Cantini, incontra i vertici della sanità toscana, il dott. Loredano Giorni, Direttore delle Politiche del Farmaco, e il Segretario dott. Salvatore Mancusi, per discutere delle politiche e misure da intraprendere per garantire la migliore assistenza possibile agli stomizzati toscani.

Il confronto non è facile: da una parte ci sono le considerazioni del risparmio e dei tagli alla spesa, dall’altra i bisogni e la tutela di oltre 4000 stomizzati. La Delibera della R.T. n. 506/08 che prevedeva un percorso terapeutico assistenziale per il paziente stomizzato è rimasta in molti casi inattuata, e molti ambulatori hanno gravi difficoltà dovute a carenza di personale e orari troppo ridotti, che non consentono il mantenimento di un livello di assistenza adeguato.

Vi è poi la questione della libera scelta del presidio, nonchè la qualità dei dispositivi, e in un contesto nazionale che vede sempre più le ASL puntare al ribasso, l’associazione chiede alle istituzioni garanzie affinchè i diritti degli stomizzati non siano sacrificati per ragioni di mera convenienza economica.

Di fronte a queste legittime preoccupazioni, le risposte ricevute vanno nella giusta direzione: viene confermato che il sistema della gare d’appalto, obbligatorio per legge, non intaccherà la qualità delle forniture e la libera scelta del dispositivo più idoneo per il paziente stomizzato. La Regione mira a concludere un Accordo Quadro con le ditte fornitrici per ottenere un risparmio di spesa, ma questo risparmio non sarà sulla pelle di noi stomizzati!

L’A.S.TOS si è impegnata comunque a fare opera di sensibilizzazione per limitare il più possibile gli sprechi, perché è del tutto inutile accumulare scorte di sacche oltre il proprio normale fabbisogno, essendo materiale deperibile. Il paziente stomizzato deve sapere che non resterà mai senza dispositivi, perché tramite gli ambulatori di stomaterapia e l’associazione stessa, potrà sempre ricevere tutta l’assistenza e l’aiuto di cui ha bisogno.

FAIS incontra Papa Francesco _ ROMA 13-15 Maggio 2014

In allegato potete vedere i programmi del viaggio a Roma, con tre alternative di spesa, una, due o tre notti a scelta, cene incluse!
Nella giornata di mercoledì 14 Maggio mattina ci sarà l’Udienza con il Santo Padre, Papa FRANCESCO!
Nella giornata di giovedì 15 Maggio un tour guitato x Roma!

Viaggio A/R a Roma non incluso.

Chi fosse interessato a iscriversi, è pregato di comunicare quanto prima la propria adesione alla mail dell’associazione info@astos.it

Pagamento c/o bonifico bancario alla Fais, come da programma allegato,

Siena, inaugurata la nuova sede del centro per i pazienti stomizzati

Mercoledì 13 Novembre 2013

Piano 1s, corridoio lotti I-IV, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese

StanzaStomizzati-inaugurazione

Inaugurata la nuova sede del Centro di Assistenza al Paziente Stomizzato dell’AOU Senese, operativo al piano 1S, tra il primo e il quarto lotto. “La nuova sede – ha spiegato Silvia Briani, direttore sanitario – offre maggior comfort e privacy agli utenti e ambienti più grandi per lavorare meglio”.

All’inaugurazione hanno partecipato, oltre a Silvia Briani, anche il direttore generale, Pierluigi Tosi, e il direttore amministrativo, Giacomo Centini, insieme a tutto il personale. Il centro senese, attivo dal 2002, è un punto di riferimento importante per i pazienti che si sottopongono a un intervento così delicato, in età adulta o pediatrica. Presso il centro operano due infermiere dedicate, Rita Detti e Simona Ditta, in grado di rispondere a tutte le esigenze specifiche correlate alla condizione psico-fisica dei pazienti, con percorsi assistenziali personalizzati. Il centro è inoltre punto di raccordo con i reparti che ospitano pazienti stomizzati, per garantire uniformità nelle pratiche cliniche e continuità assistenziale. Questi pazienti hanno subìto un intervento chirurgico di deviazione del tratto intestinale o urinario, di solito a seguito di patologia tumorale, e utilizzano quindi una protesi per le esigenze fisiologiche. “In accordo con l’Associazione Stomizzati Toscani – ha concluso Silvia Briani – il centro aiuta i pazienti a convivere con la nuova situazione dopo le dimissioni, gestendo al meglio la nuova condizione che può avere ripercussioni sulla vita sociale, affettiva e lavorativa”.

StanzaStomizzati-gruppo

Pierluigi Tosi, direttore generale, Silvia Briani, direttore sanitario, Giacomo Centini, direttore amministrativo, Anna Grasso, medico della direzione sanitaria e le infermiere specializzate Rita Detti e Simona Ditta