UN AUTUNNO RICCO DI INIZIATIVE IMPORTANTI E DA NON PERDERE!

A settembre riprende l’attività a tempo pieno dell’associazione.  

Non sarà un anno facile: dovremo seguire con attenzione lo svolgimento delle gare per il rifornimento dei dispositivi al fine di garantire che non sia lesa la libertà di scelta dei dispositivi, e delle ditte che producono e forniscono questi dispositivi,  per le persone con stomia.

E’ questo il rischio che corriamo se passasse il solo criterio economico della migliore offerta. Come abbiamo sempre sostenuto, spiegato e ribadito nella scelta della persona con stomia di quello che ritiene per lei il miglior dispositivo intervengono aspetti del tutto individuali come l’insorgenza o meno di allergie e la tenuta del dispositivo stesso che nessuna questione meramente economica di “risparmio” può supplire. Ne va della nostra qualità di vita e della nostra autonomia e dignità.

È su questo piano che seguiremo tutta la vicenda in Regione e vi terremo regolarmente aggiornati sul sito

Da questo ottobre ci poniamo infatti l’obiettivo di migliorare l’informazione, la comunicazione e l’aggiornamento delle problematiche che ci interessano, garantendo (almeno) un aggiornamento bimensile del sito e inviando un sms con le novità e le iniziative  ai soci (ovviamente quelli che ci hanno lasciato il loro cellulare).

Per la prima volta, in un forum per la salute, uno spazio ospiterà per l’intera giornata,  le tematiche legate alla stomia. Pubblichiamo subito il programma della giornata e segnaleremo tutte le novità.

La partecipazione al Forum è gratuita. E’ necessario però iscriversi, per via telematica, a  www.forumdellaleopolda.it, (dove troverai tutte le informazioni utili) e ti invitiamo a mandarci l’avvenuta tua iscrizione a info@astos.it  anche per valutare la possibilità di organizzare un momento successivo di incontro dell’associazione, eventualmente organizzando un catering.

Leggi tuttoUN AUTUNNO RICCO DI INIZIATIVE IMPORTANTI E DA NON PERDERE!

Settembre, riprende l’attività dell’associazione.

Mercoledì 18 settembre si riunisce il direttivo di Astos.

All’ordine del giorno le attività e iniziative per questo autunno.
In ponte abbiamo diverse iniziative a ottobre con appuntamento il 10 e 11 ottobre alla Leopolda, con presentazione video esperienza di un ragazzo con stomaterapia e a fine mese corso di ginnastica post operatorio. A novembre iniziativa seminariale su curiamo la nostra cute.

Dettagli prossimamente …

NB:

Un ringraziamento sincero ad Armando Murgia

Ci ha lasciato la nostra associata Antonietta, e suo marito Armando Murgia, in ricordo della moglie ci ha fatto una donazione economica, e di questo l’associazione lo ringrazia. Ci stringiamo al cordoglio di Armando.

Gita a Livorno: una bella giornata insieme!

Un’occasione per stare insieme, parlare, mangiare, conoscersi meglio. Questo é il valore del nostro appuntamento annuale: possiamo fare quello che più’ ci piace e in sicurezza. La stomia  non ci impedisce piccoli e grandi viaggi.

Quest’anno la gita in barca per i canali del quartiere la Venezia è stata un esperienza particolarmente bella e originale. La guida simpaticissima ci ha parlato dei palazzi, delle origine di Livorno, delle gare e delle tradizioni livornesi.

Il pranzo ottimo è stato un ulteriore momento di allegria e convivialità.  Ora il prossimo appuntamento ludico sociale è per Natale, ma avremo tempo per informare tutti e tutte.

Ora è tempo di vacanze, di dedicarci ai nostri cari e di riprendere forze e tenacia perché ci attende un autunno difficile e impegnativo per difendere la nostra libertà, indispensabile, di scelta dei dispositivi e difendere gli ambulatori affinché non vengano ridotti gli orari o addirittura le sedi. Ma anche su queste questioni avremo modo di tornarci e di informare più puntualmente.

Intanto un invito a chi non è venuto di ripensarci e partecipare la prossima volta perché stare insieme è importante per rassicurarci e anche divertirsi. Perché conoscersi è un modo per affrontare meglio le nostre difficoltà.

Monica Sgherri, presidente A.S.Tos

In allegato le foto della giornata:

Stomaterapia in Toscana. Progresso e futuro: Massa 23 maggio 2019

È stata una mattinata intensa con molti interventi di stomaterapisti, psicologi e dottori sulle peculiarità e problematiche di chi lavora con  persone portatrici di stomia.

Un lavoro difficile e complesso quello  dello stomaterapista che ancora oggi non ha ottenuto un riconoscimento formale né a livello nazionale né a livello regionale, pur essendo invece accertata e riconosciuta la loro  specificità e preparazione.

Noi ne siamo profondamente convinti perché per noi l’ infermiere stomaterapista diciamo è il nostro angelo custode che ci riporta alla vita dopo l’intervento, ci accompagna e rieduca all’autonomia e alla riconquista della fiducia in noi stessi e non ultimo alla riconquista della qualità di vita.

Tutti gli interventi della mattina si sono soffermati appunto sulle caratteristiche di questa professione, sulla delicatezza del ruolo che ricopre e della complessità del  lavoro che svolge.

Dalla presa in carico della persona subito dopo l’operazione alla sua funzione di educazione terapeutica e di accompagnamento all’autonomia e al mantenimento di  essa. Dalla necessità di un aggiornamento continuo, multidisciplinare e specifico per le problematiche che possono presentarsi, dalla semplice irritazione epidermica al riconoscere immediatamente la necessità di un intervento di uno specialista.

Astos ha dato il suo contributo con l’intervento di Paolo Cantini ex presidente e Monica Sgherri attuale presidente. Abbiamo portato un saluto non formale perché abbiamo assicurato il sostegno alla loro battaglia, convinti di essere il loro migliore alleato, perché abbiamo la consapevolezza della necessità di mantenere questo livello alto di preparazione degli infermieri stomaterapisti e il loro riconoscimento formale per noi è la garanzia del mantenimento della qualità della loro prestazione.  Ma abbiamo anche riconfermato il nostro impegno al mantenimento di ambulatori diffusi su tutto il territorio toscano e al mantenimento di un numero congruo di infermieri stomaterapisti, già oggi invece in palese sofferenza, proprio perché le ristrettezze economiche nel nostro caso della Regione,  possono tradursi in tagli di sedi e di personale e noi invece continueremo a difenderli con decisione.